payday loans

Immersioni di riscaldamento a Krnica.  Si fa per dire riscaldamento, che siamo ancora in inverno si sente per fortuna le mute stagne permettono un tuffo con l’acqua a 9 gradi.

Arriviamo a Krnica nel primo pomeriggio con una bella giornata di sole e il mare calmo,  si carica l’attrezzatura in barca e in pochi minuti lasciamo il porto. Faremo due immersioni in drift lungo una parete. Il gruppo è costituito da Giada e Simone, i due Ivan e Maicol il più giovane di tutti. Durante la navigazione siamo concentrati nei preparativi dell’attrezzatura e quasi non ci accorgiamo di alcuni delfini che nuotano poco lontani da noi. Il mare continua ad essere liscio, il sole ci accopagna, quasi mi illudo che al ritorno il suo tepore ci accopagnerà. Ascoltiamo il briefing di Ivan e via con il tuffo.

La visibilità è buona e c’è una leggera corrente. Il pesce non manca, in breve ci portiamo intorno ai 30 metri curiosando dentro i buchi della parete. I ragazzi sono tutti a loro agio e nuotiamo tranquilli.Dopo poco più di una trentina di minuti, il freddo comincia a farsi sentire, breve cenno di intesa e ci si prepara alla risalita, Ivan “spara” il pedagno, di corsa a riscaldarsi con un tè caldo (grazie Maurizio!).

Scrivi un Commento

Bisogna loggarsi per scrivere un commento. Login »